Anno

2013/2014

Titolo del corso

Bioenotecnico: Tecnico Superiore dei prodotti di viti-vinicoltura

Profilo professionale oggetto del corso

Tecnico Superiore del controllo e monitoraggio agro-ambientale e del sistema produttivo e di trasformazione della filiera enologica

Destinatari

25 Diplomati disoccupati o inoccupati di età non inferiore ai 18 anni.

Durata

1200 ore

Sede dell’attività

ITAS “S. Pertini”: sede delle attività didattiche.
Università degli Studi del Molise (Dip. DISTAAM): attività di stage e didattica.
Genus consultino Group: stage formativo.

Descrizione della Figura

Il Tecnico superiore del controllo e monitoraggio agro-ambientale e del sistema produttivo e di trasformazione della filiera enologica, è un esperto in ambito biotecnologico ed enologico con competenze superiori nella gestione tecnica della filiera enologica e delle problematiche qualitative connesse alla produzione di vino e derivati.

Tale figura ha una conoscenza generale delle principali materie scientifiche applicate alle biotecnologie (chimica organica ed inorganica, biologia, microbiologia, biochimica, botanica) ed ha capacità tecniche agronomiche e controllo fitosanitario nella coltivazione della vite.

E’ capace di ottimizzare le scelte tecnologiche e microbiologiche per la valorizzazione dei prodotti dalla vinificazione con conoscenza dei principi e delle procedure per assicurare la salubrità e qualità nel processo di trasformazione. E’ in grado di effettuare la valutazione sensoriale di I° livello dei vini.

Il Bioenotecnico (BET) è una figura capace di operare, anche con funzioni di coordinamento, nelle aziende della figura vitivinicola: “dal vigneto alla cantina”.

Sbocchi occupazionali

La figura professionale in uscita potrà operare con funzioni tecnico-operative in aziende della produzione e trasformazione, associazioni e consorzi viti-vinicoli. E’ formato al fine di poter comprendere i dati relativi alla analisi chimico-fisiche, merceologiche, microbiologiche, tossicologiche e sensoriali sui vini, può seguire il processo di certificazione. Collabora e assiste l’impresa nella gestione logistica e produttiva in aziende vitivinicole nel controllo di caratteristiche peculiari della materia prima (uva) durante le fasi di crescita, invasatura, maturazione fino alla fase di raccolta. Il suo contributo innovativo è fondato sulla sua specifica competenza d’uso di attrezzature di monitorino e testing, da usare in campo, capaci di dare una risposta analitica applicata alle azioni di gestione colturale dell’impianto, al fine di di prevenire e correggere le caratteristiche alteranti ai fini di evitare le non conformità di prodotto finito.

Descrizione del percorso formativo e metodologie utilizzate

Il corso si avvale di un’impostazione didattica innovativa che prevede un’alternanza continua tra formazione in aula, esercitazioni di laboratorio e formazione in azienda.

Nella prima fase del corso si approfondiranno le tecniche di base tecnico-specialistiche necessarie per capire i fondamenti della professionalità di destinazione. Dopo questa prima fase fase, gli allievi effettueranno una prima Work Experience in laboratorio e in un’azienda del settore per testare sul campo le conoscenze acquisite. Seguirà un secondo modulo di lezioni in aula, al termine del quale sono previsti esercitazioni di laboratorio e la seconda Work Experience in aziende innovative del settore, con particolare rilievo della fase di trasformazione delle uve e individuazione dei parametri di qualità dei vini.

Particolare rilievo assume il modulo relativo all’analisi sensoriale di I° livello dei vini con rilascio ai partecipanti di uno specifico attestato di fine modulo.

Requisiti per l’accesso
  • Padronanza nell’utilizzo veicolare della lingua inglese, possibilmente libello B1.
  • Padronanza nell’utilizzo dello strumento informatico.
  • Conoscenza dei fondamenti di chimica generale ed organica.
  • Conoscenza dei fondamenti di biochimica e dei legami chimici.
Competenze all’accesso
  • Capacità di comprendere testi in lingua inglese anche di contenuto scientifico.
  • Capacità di utilizzare i programmi di videoscrittura, internet, database.
  • Conoscenze di base fisiologiche, biochimiche, genetiche, molecolari.
  • Capacità di stendere rapporti tecnico-scientifici e di lavorare in gruppo con definito grado di autonomia.

Ultime News

Genova 14 novembre - Salone degli Orientamenti 2018

La Fondazione ITS D.E.Mo.S., presente al salone degli orientamenti di Genova: "Forum nazionale sull'istruzione e la formazione...

14/11/2018

Inizio Corso ITS V ciclo AgriOIL 4.0

Avviso a tutti gli studenti ammessi al corso ITS V ciclo AgriOIL 4.0: Il corso ITS AgriOIL 4.0: Tecnico Superiore dei processi innovativi per la...

30/10/2018

Elenco Ammessi Corso ITS V Ciclo - Biennio 2018/2020

Ammessi al corso ITS V Ciclo "AgriOIL 4.0: Tecnico Superiore dei processi innovativi per la produzione e la valorizzazione dell'olio EVO...

25/10/2018

Ultimi Corsi

AgriOIL 4.0: Tecnico Superiore dei processi innovativi per la produzione e la valorizzazione dell'olio EVO e dei derivati

Iscrizioni aperte dal 02 luglio al 19 ottobre 2018

Inizio corso ottobre 2018. Scarica il bando e la domanda di iscrizione

BioAgriTech: Tecnico Superiore per le produzioni e le trasformazioni in agricoltura biologica.

Iscrizioni aperte dal 10 luglio al 14 ottobre 2017.

Scarica il Bando e la domanda di iscrizione

Tecnico Superiore per lo sviluppo digitale (F 4.0) della filiera agroalimentare

Data inizio corso: Ottobre 2016
Iscrizioni: dal 15 luglio 2016 al 30 settembre 2016

Tecnico Superiore dei processi di trasformazione agroalimentare dei sistemi Molitorio-Pastario-Prodotti da Forno-Birrario

Data inizio corso: Ottobre 2015
Iscrizioni: dal 1 luglio 2015 al 10 settembre 2015

 

Logo Provincia di Campobasso Logo Camera di Commercio CB Logo Unione dei Comuni del Tappino Logo IIS Pertini Logo CSFO Logo UniMol Logo Genus